Luogo

Comune di Grottaminarda (AV)

Stato

Terminato

Committente

A.IR. Autoservizi Irpini S.p.A

  • Autostazione e Centro Servizi Air Grottaminarda(Av)

L’azienda ha consegnato al committente il nuovo terminal di Grottaminarda (Av). Per l’Air si tratta di un’opera nevralgica nel trasporto pubblico a servizio delle aree interne della regione. Nei circa 4.000 metri quadrati di piazzale potranno arrivare, sostare e ripartire fino a 25 autobus, per centinaia di corse al giorno. Nei locali sotterranei parcheggi per 300 posti tra auto e motoveicoli. Un edificio avveniristico su tre livelli accoglierà negozi o uffici a seconda delle esigenze di gestione.

In linea d’aria gli accessi dell’Autostrada Napoli-Bari distano soltanto 500 metri, a meno di 10 chilometri sorgerà la futura Stazione Hirpinia dell’Alta Velocità/Capacità ferroviaria, una miriade i piccoli ed i piccolissimi comuni collegati. Lungo il tragitto sono sorti diversi ostacoli alla realizzazione dell’opera, dalla sorpresa di ritrovamenti archeologici alla sovrapposizione di enti e competenze, passando per la necessità di aggiornare l’idea-progetto allo scorrere del tempo e alle mutate esigenze; il Gruppo D’Agostino non si è tirato indietro dinanzi a sfide complicate, affrontate con una doppia responsabilità, d’impresa esecutrice e d’impresa espressione del territorio, conscia anche del valore strategico di un intervento destinato a favorire la crescita, i servizi e l’occupazione in una larga fetta della provincia di Avellino.

L’opera risponde già visivamente ai criteri della sostenibilità: 2.500 pannelli in vetro illuminano l’edificio in maniera naturale, i piani-solaio interni sono caratterizzati da piastre che alleggeriscono l’utilizzo di cemento, in caso di eventi avversi sistemi antincendio di ultima generazione attivano automaticamente l’apertura degli oblò di quella che, vista dall’alto, sembra una nave da crociera.

È auspicio comune che presto si viaggi a gonfie vele lungo i flussi del turismo eno-gastronomico, in direzione delle valli dell’Ufita, del Calore o della Baronia; l’augurio ulteriore è che ad attraversare il crocevia di Grottaminarda siano in tanti, diretti alle aree industriali d’eccellenza esistenti o che sorgeranno nei nuovi insediamenti Zes (Zona economica speciale).I passeggeri attraverso il terminal saranno collegati alla rete veloce di ferrovie, oppure, nell’attesa del bus per il ritorno a casa, potranno fare acquisti, recarsi in uffici pubblici, più semplicemente trovare riparo in caso di pioggia nei percorsi del nuovo terminal di Grottaminarda, un approdo in un porto sicuro, realizzato dalla D’Agostino Costruzioni Generali.

VIDEO

Autostazione e Centro Servizi Air

LE NEWS DAL CANTIERE

Il BIM in cantiere: demolizione e costruzione in sicurezza

/
03/02/2023 - Ormai da anni la tecnologia BIM è a supporto delle…

Equo compenso, i professionisti: ‘la legge va subito approvata ma poi modificata’

/
03/02/2023 - La legge equo compenso per i professionisti - che…

Errori nelle comunicazioni Enea, le conseguenze per i bonus edilizi

/
03/02/2023 - Si possono perdere le detrazioni fiscali per l’efficientamento…